Calamari ripieni della nonna Anna

Il calamaro ripieno si presta a numerose interpretazioni, c’è chi lo farcisce con patate e piselli, chi con uova e salame  o altro ancora.

Questa versione è il cavallo di battaglia di mia suocera e con i bambini è un piatto di sicuro successo.

calamari ripieni

Ingredienti (per 4 persone)

4 calamari interi

3 uova

250 gr. fiordilatte

100 gr. olive nere

40 gr. pecorino grattuggiato

800 gr. mollica di pane

1/2 bicchiere di vino bianco

olio extravergine d’oliva

1 spicchio d’aglio

prezzemolo tritato

sale e pepe q.b.

Tagliate il fiordilatte in piccoli pezzetti e riponete in frigorifero per favorire l’eliminazione dei liquidi.

Eviscerate e lavate accuratamente i calamari evitando di rompere le sacche, eliminate anche la pelle, tagliate i tentacoli e le alette in piccoli pezzi e tenete da parte.

Pelate lo spicchio d’aglio e rosolatelo in una padella con un velo d’olio, unite i pezzettini di calamaro e  lasciate asciugare il liquido di cottura, eliminate l’aglio.

In una terrina capiente sbattete le uova con il pecorino, il prezzemolo, il sale e il pepe.

Unite al composto il fiordilatte, le olive snocciolate, la mollica di pane ammollata in acqua tiepida, i pezzetti di calamaro rosolati, sale e pepe.

Con la preparazione ottenuta riempite le sacche e chiudetele con uno stuzzicadenti.

In un’ampia padella rosolate i calamari in un velo d’olio, sfumate con il vino, lasciate evaporare per 5′, salate e cuocete ancora per 15′.

Lasciate raffreddare e riponete in frigorifero per almeno un’ora.

Nel frattempo preparate un’insalata mista, io ho usato la varietà lollo, che condirete solo con olio e sale.

insalata mista

Togliete i calamari dal frigo, eliminate gli stuzzicadenti,  e su di un tagliere tagliateli a rondelle sistemandoli in una teglia da forno a bordi alti, ricopriteli con il liquido di cottura e cuocete in forno ventilato preriscaldato a 220° per 10′.

Accompagnate con l’insalata.

Annunci

Informazioni su cannellaegarofano

Fin da bambina la cucina mi è sempre apparsa come un luogo magico, ingredienti che si mescolano e danno vita a profumi e colori che affascinano e scatenano l'immaginazione fino al momento dell'assaggio. Oggi la cucina rappresenta per me un piccolo mondo dove dare sfogo alla mia passione e sfuggire alla routine quotidiana del lavoro. Mi piacerebbe accogliere nel mio piccolo regno tanti amici con cui condividere ricette convenzionali e non. Vi aspetto con ansia!

»

  1. confermo sia che è la ricetta originale della nonna, sia che sono squisiti!!!

    Rispondi
  2. E che anche sulla nostra tavola natalizia hanno fatto un figurone 😀

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: